Motricità linguaggio e apprendimento di Alberto Oliviero

Share on Facebook
Share on LinkedIn
Bookmark this on Google Bookmarks

Quando pensiamo alla mente e all’apprendimento privilegiamo spesso una concezione logico-astratta: ci soffermiamo sul “Linguaggio della mente” e sui suoi aspetti incorporei e molto meno sulla concretezza e sulle azioni motorie, malgrado azioni e movimenti abbiano un ruolo centrale nei processi di formazione e rappresentazione mentale

Di Alberto Oliviero

 

Un inEscher (1)teressantissimo lavoro del Prof Alberto Oliverio che aggiunge ulteriori informazioni riguardo il percorso fino a oggi intrapreso, un articolo dal titolo “Motricità linguaggio e apprendimento” che ridona al corpo la dignità e il ruolo centrale che esso merita, il pezzo del Prof. Oliverio rappresenta per me un importantissimo assist per portare avanti   il discorso formazione giovanile e approfondire l’importanza del corpo in movimento, come elemento cardine imprescindibile per l’apprendimento e la crescita della persona, infatti, nei prossimi futuri lavori, mostreremo degli esempi di alcune realtà scolastiche esistenti in Svizzera, a mio avviso, importanti perché, durante il normale svolgimento delle lezioni, al fine di favorire l’apprendimento e accrescere la conoscenza, finalmente, viene abbandonato il paradigma dualistico, purtroppo imperante da anni,  tra la  mente  e il  corpo, per dare spazio all’inestricabile e inscindibile accoppiamento  esistente tra i processi cognitivi, il corpo e  l’ambiente.

Buona lettura

Clicca sul link sottostante per visualizzare l’articolo

http://www.demotu.it/wordpress/wp-content/uploads/downloads/2016/09/oliverio.pdf

Giulio Rattazzi

Posted by giulio.rattazzi