La propriocezione e il sistema Proprioception Feedback©

Share on Facebook
Share on LinkedIn
Bookmark this on Google Bookmarks

Che cos’è la propriocezione?  

La propriocezione, che in altre parole potremmo riconoscere come il sesto senso del nostro corpo, è la qualità del sistema nervoso centrale, che coadiuvata con la vista, consente di riconoscere lo stato e la posizione del corpo e del suo movimento; infatti, i propriocettori, come i fusi neuromuscolari e corpuscoli tendinei del Golgi, veri e propri sensori del nostro organismo, collocati nella muscolatura striata e nei tendini, quando vengono stimolati, attraverso i neuroni delle vie sensitive, trasmettono alle aree sottocorticali del sistema nervoso  informazioni che riguardano la posizione e il movimento del corpo nello spazio, dove vengono elaborate al fine di gestire equilibrio e postura.


2

L’impiego della tavoletta basculante con annesso feedback visivo in tempo reale è di fatto un sistema intensamente esclusivo che permette di misurare e riorganizzare efficacemente i compiti delle aree sottocorticali deputate alla coordinazione del movimento e alla gestione posturale in tutte le sue situazioni.

3Il feedback visivo amplifica, in modo esponenziale, la frequenza delle condizioni delle strutture fisiologiche sottoposte a sollecitazioni statiche e dinamiche da gestire

4

A differenza:

le comuni tavolette basculanti propriocettive, tipo Freeman senza feedback visivo, lavorano solo a basse frequenze, e non permettono il conseguimento dei benefici auspicati, tanto è vero che il risultato della gestione dei velocissimi movimenti consiste nell’elevato traffico di informazioni che confluiscono al sistema nervoso, presupposto per allenare la capacità di codificare correttamente e produrre risposte opportune in tempi ridotti.

Tutto ciò rappresenta la condizione ideale per favorire la capacità di gestire in tempi rapidissimi le informazioni propriocettive. Un vero e proprio training intensivo.

È importante precisare che Il miglioramento avviene soltanto se gli stimoli esercitati sono rapidissimi. La bassa intensità non comporta benefici.

Bastano poche sedute di lavoro in appoggio mono-podalico con sistemi propriocettivi ad alta frequenza per:

aumentare la frequenza dei segnali che nascono dai propriocettori e raggiungono i centri nervosi al fine di generare rapide risposte motorie raffinate.

in altre parole

bastano poche sedute di lavoro con il sistema “Proprioception Feedback” (che vedremo di seguito) per migliorare l’autonomia e la capacità di controllo statico e dinamico.

Il miglioramento della capacità di elaborare i segnali propriocettivi è condizione, non solo di tipo riabilitativo post-traumatico o post chirurgico, ma anche:

  • Un efficace mezzo di prevenzione dell’autonomia del movimento, scelta di compiti motori semplificati, rischio caduta soprattutto per gli anziani
  • Un efficace mezzo per migliorare la tecnica del gesto atletico e della forza efficiente con conseguente economia dello sforzo, aumentando così la forza muscolare
  • Un efficace mezzo di allenamento per migliorare la coordinazione, grazie soprattutto alla conseguente maggiore stabilità dell’arto di appoggio.

La strategia archeo-propriocettivo-visiva permette un controllo posturale raffinato, caratteristica comune ai grandi campioni dello sport, che però può essere facilmente acquisita da tutti in brevissimo tempo.

Per questo, l’utilizzo della tavola propriocettiva ad alta frequenza, come mezzo di allenamento durante le sedute di esercizio sportivo, è un valido mezzo per atleti e sportivi.

Proprioception Feedback@ promosso sul sito web www.propricezione.net

 

è un sistema professionale a basso costo ideato e realizzato dal Dottor Giulio Rattazzi che si compone dell’abbinamento di una parte di hardware, di libera vendita, denominata Wiremote o telecomando Wii, commercializzata dalla multi nazionale Nintendo e del software per personal computer

Il Wiiremote, grazie al suo accelerometro triassiale, fissato al “Tracket DeMotu”, su una qualsiasi 6tavoletta propriocettiva tipo Freeman, trasmette senza fili, in modalità Bluetooth, i dati delle accelerazioni al software che elabora e restituisce in tempo reale il feed-back visivo (verticale o orizzontale) delle accelerazioni impresse durante il movimento della tavola,

7

condizione favorevole per consentire alla vista di agganciare la traccia e  trasmettere ai centri sottocorticali  le informazioni che vengono rapidamente elaborate al fine di coordinare nuove situazioni.

Proprioception Feedback© insomma rappresenta uno strumento indispensabile per la riabilitazione e per lo sport abilitato a:

 

  • Generare 3 tipi di feedback grafici sia in orizzontale e sia in verticale con relativo autorange
  • Regolare la grandezza del display, sia delle accelerazioni di basculamento e sia delle inclinazioni della tavola
  • È possibile generare un training propriocettivo con opzioni per cambiare in tempo reale i parametri delle condizioni di lavoro, come ad esempio:
  • Il feedback da verticale a orizzontale e viceversa
  • Il reverse feedback delle direzioni di inclinazioni

 

Inoltre è possibile

  • Creare delle fasce di riferimento entro cui lavorare con annesso conteggio degli errori e relativi feedback acustici e visivi quando la pedana esce fuori dai range di lavoro prestabiliti.
  • Creare il database dei test
  • Effettuare valutazioni propriocettive complete con restituzione degli indici di equilibrio
  • Tutti i dati di ogni singolo istante di lavoro possono essere salvati su un foglio di lavoro di Microsoft Excel
  • Creare database per gestire gruppi e nominativi
  • Salvare dati e risultati, visualizzabili successivamente in qualsiasi momento
  • Creare Report personalizzati, con relativi dati (indirizzo ecc.) e logo dell’azienda, stampabili su carta e in pdf,
  • Esportare tabelle pivot dei risultati su Microsoft Excel
  • Utilizzare il Videogame Break Out  

 

Proprioception Feedback su:

Posted by giulio.rattazzi